Ricerca nel Sito

 



Stampa Pagina

ICI

Tutti i ServiziABCDEFG | ILMNOPQRST | UVZ

 

IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI

Descrizione L 'I.C.I. è l'Imposta Comunale sugli Immobili e deve essere pagata da tutti i cittadini che possiedono uno o più immobili o che sono titolari di un diritto reale (uso, usufrutto, abitazione) sugli stessi. L'entità dell'imposta è in relazione al valore catastale degli immobili; per le aree edificabili l'imposta si calcola sul valore venale di mercato.
I versamenti d'imposta effettuati in un determinato anno sono relativi all'anno medesimo. La dichiarazione I.C.I. deve essere presentata su apposito modello ministeriale, entro i termini della dichiarazione dei redditi.
L'obbligo della dichiarazione rimane in vigore fino a quando non sarà emanato il provvedimento dell'Agenzia del Territorio per lo scambio informatico dei dati tra Catasto e Comune. Permane in ogni caso l'obbligo di presentare la dichiarazione, nei casi in cui gli elementi rilevanti ai fini dell'imposta dipendano da atti per i quali non sono applicabili le procedure telematiche. Per informazioni e chiarimenti dei casi specifici contattare l'ufficio tributi. 

 

Aliquote per l'anno 2011

Aliquotavalore
ALIQUOTA ORDINARIA

                           6,5 per mille

ALIQUOTA RIDOTTA PER L’ABITAZIONE PRINCIPALE

5,3 per mille

DETRAZIONE PER ABITAZIONE PRINCIPALE

103,29 euro

 

.

  VERSAMENTI

I versamenti possono essere effettuati presso:

  • Lo sportello della filiale del BANCA DEL VENEZIANO di Pramaggiore in via Roma 27 (nessuna commissione);
  • Lo sportello della filiale della BANCA FRIULADRIA di Pramaggiore, in Via Puccini 1 (commissione € 0,50);  
  • Qualsiasi ufficio postale (commissione € 1,10 o € 0,77 per gli ultrasettantenni);
  • Pagamento con Modello F24;
  • Pagamento ON-LINE, collegandosi al sito web: www.abacospa.it  

secondo le seguenti scadenze:

  • 1^ rata entro il 16 giugno per un importo pari al 50% dell’imposta dovuta calcolata sulla base dell’aliquota e delle detrazioni dei dodici mesi dell’anno precedente;
  • 2^ rata entro il 16 dicembre a saldo dell’imposta dovuta per l’intero anno con eventuale conguaglio sulla prima rata versata.

In alternativa il contribuente potrà versare l’intera imposta dovuta per l’anno in un’unica soluzione entro la scadenza prevista per l’acconto, indicando sul bollettino di c/c postale che si tratta di versamento sia per acconto che per saldo.

Non si da luogo a versamento nel caso in cui l’imposta risulti essere inferiore od uguale ad € 5,16.

  ESENZIONE ABITAZONE PRINCIPALE

A decorrere dall’anno 2008 è esclusa dall’ICI “L’unità immobiliare adibita ad abitazione principale” del soggetto passivo. Per unità immobiliare adibita ad abitazione principale del soggetto passivo si intende l’unità immobiliare dove il contribuente con i propri familiare ha la residenza anagrafica, nonché quelle ad esse assimilate dal Comune con regolamento (abitazione concessa in uso gratuito a parenti in linea retta di 1°grado (genitori/figli).

La risoluzione del Ministero delle finanze n. 1 in data 4.03.2009, non ha ricompresso fra le abitazioni assimilate che beneficiano dell’esenzione quelle possedute da cittadini italiani residenti all’estero, che quindi continueranno a pagare l’ICI con l’aliquota ridotta e relativa detrazione. L’esenzione non risulta inoltre applicabile alle unità immobiliari classificate nelle categorie catastali A1, A8 e A9.

ABITAZIONE PRINCIPALE

Conl’adozione dell’ultimo regolamento comunale, in vigore dall’1/1/2006, è stata introdotta la facoltà di considerare abitazione principale, sia per l’applicazione dell’aliquota ridotta che della detrazione, l’abitazione concessa in uso gratuito a parenti in linea retta di 1° grado (genitori/figli) a condizione che l’occupante abbia stabilito la residenza anagrafica e dimori di fatto nella stessa. Per l’attuazione di tale facoltà dovrà essere presentata relativa dichiarazione I.C.I., dal proprietario dell’immobile, nei modi e nei termini previsti dalla legge.

AREE EDIFICABILI (vedi nota informativa sulla modulistica)

Ufficio di Competenza» Ufficio Tributi 

Piazza Libertà, 1 - Telefono: 0421.203683
E-mail: tributi@comune.pramaggiore.ve.it

ORARI AL PUBBLICO:

Dal Lunedì al Venerdì dalle ore 8.15 alle ore 12.15                                                  

il giovedì dalle ore 17,00 alle ore 18,10

Modulistica

Copyright � 2007-2014 - Comune di Pramaggiore | Privacy | Credits | Accesskey | W3C HTML | W3C CSS | WAI AA